Sei nella Consolazione o nella Desolazione?

Come svolgere un corretto discernimento

In questo articolo affrontiamo la consolazione e la desolazione, due condizioni esistenziali di ampia portata per chiunque. Infatti la nostra esistenza oscilla costantemente tra queste due polarità ed è utile scoprire quali sono le dinamiche psico-spirituali che le governano.

  • Siamo consolati quando, nonostante una situazione di vita indubbiamente faticosa, sentiamo di avere stato lo d’animo e gli strumenti per reagire positivamente e viviamo uno stato di pace reale oppure apparente.
  • Siamo desolati quando la situazione faticosa ci schiaccia e ci impedisce di reagire, oppure quando siamo chiamati ad un serio esame di coscienza rispetto a determinati comportamenti.

COSA PROVOCANO DESOLAZIONE E CONSOLAZIONE?

Questi due stati producono effetti profondi su tre livelli:

  1. fisico,
  2. psico-emozionale,
  3. spirituale

Vediamo ora come consolazione e desolazione agiscono su ognuno di questi livelli.

Quando siamo nella consolazione tendenzialmente ci sentiamo:

  • fisicamente forti e pieni di energie,
  • psico-emotivamente felici e in pace,
  • spiritualmente amorevoli e aperti al prossimo

Quando invece siamo nella desolazione tendenzialmente ci sentiamo:

  • fisicamente fiacchi e privi di energie,
  • psico-emotivamente tristi e confusi,
  • spiritualmente freddi e chiusi al prossimo.

VUOI ESSERE AIUTATO IN UN DISCERNIMENTO DI VITA?

Puoi parlarne con noi, abbiamo gli strumenti per accompagnarti.


PERCHÉ VIVIANO CONSOLAZIONI O DESOLAZIONI?

I motivi per i quali ci troviamo in situazioni di consolazione oppure di desolazione sono innumerevoli, ma potrebbero essere tutti ricondotti a due condizioni opposte, collegate a qual è l’orientamento prevalente della nostra vita:

  1. Sono più orientato verso l’IO?
  2. Sono più orientato verso DIO?

>>> ORIENTAMENTO VERSO IO

Se l’orientamento prevalente è verso ME STESSO, cioè verso l’IO, la relazione è autocentrata, quindi la vita è volta verso la ricerca di beni materiali ed è guidata dallo spirito del mondo” (1 Cor 2,12), ma la buona notizia e che non smette mai di agire anche lo Spirito Santo. 

>>> ORIENTAMENTO VERSO DIO

se l’orientamento prevalente è verso DIO, cioè verso Altro da me, la relazione è decentrata, quindi la vita è volta verso la ricerca di beni spirituali ed è guidata dallo “Spirito Santo, ma la cattiva notizia e che non smette mai di agire anche lo spirito del mondo, colui che il Vangelo di Giovanni definisce satana o «il principe di questo mondo» (Gv 12,31)

Dall’unione di tutti questi fattori San Ignazio di Loyola ha ricavato 4 condizioni di vita:

  1. Consolazione ad opera dello Spirito Santo
  2. Consolazione ad opera dello spirito del mondo
  3. Desolazione ad opera dello Spirito Santo
  4. Desolazione ad opera dello spirito del mondo

Quindi se ci troviamo nella desolazione non è detto che sia sempre un male per la nostra vita, così come non è sempre un bene quando ci troviamo nella consolazione.  Dipende… da qual è l’orientamento di vita prevalente!


Ricapitolando

In questo articolo abbiamo visto che le nostre vite possono essere orientate più verso Dio oppure più verso noi stessi.

  • Se siamo orientati più verso Dio agirà in modo prevalente lo Spirito Santo che promuove consolazione, mentre lo spirito del mondo promuove desolazione per farci desistere.
  • Se siamo orientati più verso noi stessi agirà in modo prevalente lo spirito del mondo che promuove falsa consolazione, mentre lo Spirito Santo promuove desolazione per farci rinsavire.

Ne consegue che esiste:

  • una consolazione vera ad opera dello Spirito Santo
  • una consolazione apparente ad opera dello spirito del mondo
  • una desolazione utile ad opera dello Spirito Santo
  • una desolazione tentatrice ad opera dello spirito del mondo

E tu in che condizione ti trovi? È utile effettuare un serio discernimento.

Ti possiamo aiutare a comprendere:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.