Eventi

narrare la fede

IN PRESENZA IN SICUREZZA

>> SCARICA E CONSULTA IL NOSTRO PROTOCOLLO COVID DI SICUREZZA


IL SIGNIFICATO DELLA NARRAZIONE

Per conoscerci e conoscersi bisogna raccontarsi, cioè narrarsi, ma è anche utile essere narrati da altri. Il racconto ha capacità di mettere in relazione più soggetti.

narrare la fede facendosi narrare

Veniamo narrati dalle persone che ci conoscono

La dimensione dell’essere narrati come “storia” avviene per bocca degli altri. La si apprende quando qualcuno racconta le nostre radici, i nostri primi momenti di vita e fanno sì che non solo sentiamo di essere “io” ma anche di appartenere ad un contesto dove l’altro mi riconosce attraverso la propria narrazione.

Siamo narrati dalle persone che ci hanno dato la vita, dagli altri familiari e dai parenti, dagli amici più cari, da chi ci conosce e ci riconosce. Attraverso la narrazione altrui impariamo anche ad auto-narrarci e apprendiamo a narrare il prossimo.


 

PERCHÈ NARRARE LA NOSTRA FEDE

narrare la fede con la preghiera

La nostra fede si può narrare

La fede è un dono, una grazia, quindi molti pensano che non ci sia nulla di cui parlare. Ma non è proprio così, perché la fede si alimenta attraverso due distinte dinamiche, una spirituale da Dio verso io e una umana da io verso Dio. Durante

Uno dei modi per rinvigorire ma propria fede è farne memoria, collocarla nel proprio contesto di vita, attualizzarla, descriverla per renderla più vera e importante.

Descrivere la propria fede è un atto di amore perché apre alla profondità e alla responsabilità, non c’è nulla di scontato, c’è una ricerca dove sicurezze e dubbi si rincorrono e il quadro narrativo si scompone e ricompone costantemente. Si tratta di un processo di Agape.

Ogni uomo e ogni donna nel raccontarsi scopre questa sua unicità che lo fa essere irripetibile per i tanti aspetti della sua storia e tra questi anche il suo modo di vivere la fede. Un percorso di scoperta di sé.


 

MA IO NON SONO CAPACE A SCRIVERE!

narrare la fede anche per strada

Si può scrivere in qualsiasi contesto e situazione.

Una delle principali obiezioni che avviene nelle persone alle quali viene proposto di scrivere di sé è che si valutano incapaci a scrivere bene. Questa affermazione è falsa, perché tutti siamo capaci a scrivere, al di là delle specifiche abilità o del livello di studio. Inoltre scrivere di noi serve prevalentemente a noi stessi e non agli altri, quindi non è importante la sintassi o la coniugazione dei verbi, quello che conta è il contenuto, cioè ciò che emerge da noi. Si può scrivere in qualsiasi contesto e situazione.

Quindi se pensi di non essere capace… beh, sappi che dentro di te cova una narratrice o un narratore che probabilmente hai timore di far emergere. Ma questa può essere la volta buona!


COSA FAREMO

Saremo guidati in un percorso di scrittura autobiografica progressivo, accompagnati da letture ricche di spunti, accuditi da un’insegnante di grande esperienza che avrà il compito di facilitatrice. Saremo portati a concederci spazi di riflessione, alternati a momenti di piacevole socialità, di buon cibo, di contemplazione della natura e di preghiera.

narrare la fede in sei dimensioni

6 dimensioni di fede sulle quali riflettere

La fede verrà narrata attraverso 6 differenti dimensioni, ognuna delle quali in grado di aprire una finestra interiore:

  1. La fede come messaggio
  2. La fede come radici
  3. La fede come preghiera
  4. La fede come ricerca di senso
  5. La fede come generatività
  6. fede come cura


CHI GUIDA IL PERCORSO

Raccontare la fede con Anna RomboniSaremo sotto la guida attenta della D.ssa Anna Romboni, esperta di autobiografia formata alla famosa Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari (AR), laureata in scienze religiose e consigliera dell’associazione.

Sarà affiancata anche da Elisabetta e da Fabrizio, che si occuperanno dell’animazione e della gestione degli altri spazi.


PER CHI È ADATTO IL PERCORSO

Il percorso è pensato per tutti, senza alcun limite culturale, di età o di fede. Non è necessario aver svolto precedenti percorsi di scrittura, ma naturalmente “Narrare la fede” è fortemente raccomandato a chi ha già partecipato ad uno dei precedenti percorsi di scrittura autobiografica proposti dall’associazione, perché si tratta di una tematica e di una modalità non sviluppata in precedenza.


QUANDO E DOVE

Il ritiro spirituale:

  • inizia venerdì 23 luglio alle ore 18,30
  • termina domenica 25 luglio alle ore 17,00

ALL’INIZIO DEL RITIRO MANCANO:

0Giorni0Ore0Minuti0Secondi

Si svolge presso il:

Centro di Spiritualità San Girolamo – Viale Papa Giovanni XXIII 4 – Somasca di Vercurago LC

La Casa dei Padri Somaschi si trova a mezza collina con una splendida vista sul lago di Garlate, ed è adiacente al Santuario che ospita i resti di San Girolamo Emiliani.

È dotata di ampi spazi interni ed esterni e di tutti i dispositivi necessari per svolgere il ritiro in sicurezza.

Per chi viaggia in treno: da Milano Centrale diretti per Lecco-Sondrio scendere a Calolziocorte. Da Milano Porta Garibaldi locali per Lecco scendere a Vercurago. Nostra navetta gratuita dalla stazione di Vercurago a Somasca.


COSTO

È previsto un costo di € 165 in camera sia singola che doppia, e comprende la pensione completa e i pernottamenti.

Verrà richiesto per l’iscrizione un deposito cauzionale di € 50,00,  il saldo verrà versato direttamente alla segreteria il primo giorno di partecipazione

È riservato agli associati: associarsi è semplice e lo puoi anche fare ora…


PER GLI ASSOCIATI 2021

Se sei un associato in regola 2021 puoi procedere direttamente con l’iscrizione versando la quota di partecipazione con Pay Pal o con Bonifico bancario. Puoi iscrivere contemporaneamente più persone purché siano già associate.

ISCRIVITI ORA CON PAYPAL





ISCRIVITI CON BONIFICO BANCARIO

Visti i tempi tecnici di ricezione dei bonifici è necessario contattare la segreteria per bloccare il posto e verificare l’effettiva disponibilità:  Tel 366 2072156 Elisabetta – info@famigliadellaluce.it


PER I NON ASSOCIATI

Se non sei associato o lo sei stato in passato ora è il momento giusto!

ISCRIVITI E ASSOCIATI ORA CON CARTA DI CREDITO O BONIFICO BANCARIO


Ulteriori info: Tel 366 2072156 Elisabetta – info@famigliadellaluce.it



Ti potrebbe anche interessare:

PERCHÈ SCRIVERE DI ME?

laboratorio autobiografia

Con l’autobiografia una nuova direzione al presente

Qual è il senso di scrivere di sé? Le differenze tra un uomo e l’altro sono ridotte sia biologicamente che fisiologicamente, tuttavia ogni vita è unica, irripetibile ma re-interpretabile, e può essere narrata attraverso il proprio personalissimo racconto.

Non è necessario essere degli scrittori, non si tratta di dimostrare la propria abilità letteraria o di usare correttamente congiuntivi e pronomi ma di prenderci cura di noi stessi perché, di attribuire significato ai ricordi e generare riflessività, possiamo esplorare la nostra anima per conoscerci, conoscerci per comprenderci, comprenderci per andare oltre.

Per certi aspetti scrivere di noi è una rinascita, perché ci permette di far capire agli altri il modo in cui vogliamo essere compresi.
Attraverso i ricordi del passato possiamo dare significato al presente, reinterpretare il nostro mondo, comunicare valori e tradizioni, scoprire qualcosa di noi, di quello che siamo stati, di quello che saremo.


OBIETTIVO DEL LABORATORIO DI AUTOBIOGRAFIA 1° LIVELLO

Scrivere la propria autobiografia significa percorrere la propria storia di vita facendo memoria dei fatti peculiari del passato per proiettarsi in un futuro ricco di opportunità, nuove prospettive, infinite sfumature.
Impareremo a farlo attraverso le tecniche autobiografiche che verranno prima spiegate e poi immediatamente sperimentate attraverso 8 incontri progressivi densi di pratica.
Questo 1° laboratorio esplora il tempo che va dalla nascita alla pre-adolescenza.
Successivi laboratori, riservati a chi ha partecipato a questo, interesseranno altri momenti della vita.

Con l’autobiografia, attraverso i ricordi del passato possiamo dare significato al presente…


 CHI GUIDA IL LABORATORIO

Anna Romboni laboratorio scrittura autobiograficaSaremo sotto la guida attenta della D.ssa Anna Romboni, esperta di autobiografia formata alla famosa Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari (AR), laureata in scienze religiose e consigliera dell’associazione.


DOVE E QUANDO

Il laboratorio di svolgerà ONLINE su piattaforma Meet.

Questi incontri possono essere considerati propedeutici al percorso Agape.

Si terranno il giovedì sera dalle 20.25 alle 22.45:

  • 16 e 30 Settembre
  • 14 e 28 Ottobre
  • 11 e 25 Novembre
  • 09 e 30 Dicembre

Non è possibile inserirsi a percorso già iniziato né partecipare a singole serate. Il corso è a numero chiuso, possono partecipare al massimo 10 persone. Occorre un quaderno, una penna e il desiderio di mettersi in gioco


COSTO

€ 80,00 a persona per gli 8 incontri: comprende insegnamenti, materiale didattico, esercitazioni a casa.

È riservato agli associati: associarsi è semplice e lo puoi anche fare ora…

PER GLI ASSOCIATI 2021

Se sei un associato in regola 2021 puoi procedere direttamente con l’iscrizione versando la quota di partecipazione con Pay Pal o con Bonifico bancario. Puoi iscrivere contemporaneamente più persone purché siano già associate.

ISCRIVITI ORA CON PAYPAL





ISCRIVITI CON BONIFICO BANCARIO

Visti i tempi tecnici di ricezione dei bonifici è necessario contattare la segreteria per bloccare il posto e verificare l’effettiva disponibilità:  Tel 366 2072156 Elisabetta – info@famigliadellaluce.it

PER I NON ASSOCIATI

Se non sei associato o lo sei stato in passato ora è il momento giusto!

ISCRIVITI E ASSOCIATI ORA CON CARTA DI CREDITO O BONIFICO BANCARIO

Ulteriori info: Tel 366 2072156 Elisabetta – info@famigliadellaluce.it

Ti potrebbe anche interessare:

narrare la fede

IN PRESENZA IN SICUREZZA

>> SCARICA E CONSULTA IL NOSTRO PROTOCOLLO COVID DI SICUREZZA


IL SIGNIFICATO DELLA NARRAZIONE

Per conoscerci e conoscersi bisogna raccontarsi, cioè narrarsi, ma è anche utile essere narrati da altri. Il racconto ha capacità di mettere in relazione più soggetti.

narrare la fede facendosi narrare

Veniamo narrati dalle persone che ci conoscono

La dimensione dell’essere narrati come “storia” avviene per bocca degli altri. La si apprende quando qualcuno racconta le nostre radici, i nostri primi momenti di vita e fanno sì che non solo sentiamo di essere “io” ma anche di appartenere ad un contesto dove l’altro mi riconosce attraverso la propria narrazione.

Siamo narrati dalle persone che ci hanno dato la vita, dagli altri familiari e dai parenti, dagli amici più cari, da chi ci conosce e ci riconosce. Attraverso la narrazione altrui impariamo anche ad auto-narrarci e apprendiamo a narrare il prossimo.


 

PERCHÈ NARRARE LA NOSTRA FEDE

narrare la fede con la preghiera

La nostra fede si può narrare

La fede è un dono, una grazia, quindi molti pensano che non ci sia nulla di cui parlare. Ma non è proprio così, perché la fede si alimenta attraverso due distinte dinamiche, una spirituale da Dio verso io e una umana da io verso Dio. Durante

Uno dei modi per rinvigorire ma propria fede è farne memoria, collocarla nel proprio contesto di vita, attualizzarla, descriverla per renderla più vera e importante.

Descrivere la propria fede è un atto di amore perché apre alla profondità e alla responsabilità, non c’è nulla di scontato, c’è una ricerca dove sicurezze e dubbi si rincorrono e il quadro narrativo si scompone e ricompone costantemente. Si tratta di un processo di Agape.

Ogni uomo e ogni donna nel raccontarsi scopre questa sua unicità che lo fa essere irripetibile per i tanti aspetti della sua storia e tra questi anche il suo modo di vivere la fede. Un percorso di scoperta di sé.


 

MA IO NON SONO CAPACE A SCRIVERE!

narrare la fede anche per strada

Si può scrivere in qualsiasi contesto e situazione.

Una delle principali obiezioni che avviene nelle persone alle quali viene proposto di scrivere di sé è che si valutano incapaci a scrivere bene. Questa affermazione è falsa, perché tutti siamo capaci a scrivere, al di là delle specifiche abilità o del livello di studio. Inoltre scrivere di noi serve prevalentemente a noi stessi e non agli altri, quindi non è importante la sintassi o la coniugazione dei verbi, quello che conta è il contenuto, cioè ciò che emerge da noi. Si può scrivere in qualsiasi contesto e situazione.

Quindi se pensi di non essere capace… beh, sappi che dentro di te cova una narratrice o un narratore che probabilmente hai timore di far emergere. Ma questa può essere la volta buona!


COSA FAREMO

Saremo guidati in un percorso di scrittura autobiografica progressivo, accompagnati da letture ricche di spunti, accuditi da un’insegnante di grande esperienza che avrà il compito di facilitatrice. Saremo portati a concederci spazi di riflessione, alternati a momenti di piacevole socialità, di buon cibo, di contemplazione della natura e di preghiera.

narrare la fede in sei dimensioni

6 dimensioni di fede sulle quali riflettere

La fede verrà narrata attraverso 6 differenti dimensioni, ognuna delle quali in grado di aprire una finestra interiore:

  1. La fede come messaggio
  2. La fede come radici
  3. La fede come preghiera
  4. La fede come ricerca di senso
  5. La fede come generatività
  6. fede come cura


CHI GUIDA IL PERCORSO

Raccontare la fede con Anna RomboniSaremo sotto la guida attenta della D.ssa Anna Romboni, esperta di autobiografia formata alla famosa Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari (AR), laureata in scienze religiose e consigliera dell’associazione.

Sarà affiancata anche da Elisabetta e da Fabrizio, che si occuperanno dell’animazione e della gestione degli altri spazi.


PER CHI È ADATTO IL PERCORSO

Il percorso è pensato per tutti, senza alcun limite culturale, di età o di fede. Non è necessario aver svolto precedenti percorsi di scrittura, ma naturalmente “Narrare la fede” è fortemente raccomandato a chi ha già partecipato ad uno dei precedenti percorsi di scrittura autobiografica proposti dall’associazione, perché si tratta di una tematica e di una modalità non sviluppata in precedenza.


QUANDO E DOVE

Il ritiro spirituale:

  • inizia venerdì 23 luglio alle ore 18,30
  • termina domenica 25 luglio alle ore 17,00

ALL’INIZIO DEL RITIRO MANCANO:

0Giorni0Ore0Minuti0Secondi

Si svolge presso il:

Centro di Spiritualità San Girolamo – Viale Papa Giovanni XXIII 4 – Somasca di Vercurago LC

La Casa dei Padri Somaschi si trova a mezza collina con una splendida vista sul lago di Garlate, ed è adiacente al Santuario che ospita i resti di San Girolamo Emiliani.

È dotata di ampi spazi interni ed esterni e di tutti i dispositivi necessari per svolgere il ritiro in sicurezza.

Per chi viaggia in treno: da Milano Centrale diretti per Lecco-Sondrio scendere a Calolziocorte. Da Milano Porta Garibaldi locali per Lecco scendere a Vercurago. Nostra navetta gratuita dalla stazione di Vercurago a Somasca.


COSTO

È previsto un costo di € 165 in camera sia singola che doppia, e comprende la pensione completa e i pernottamenti.

Verrà richiesto per l’iscrizione un deposito cauzionale di € 50,00,  il saldo verrà versato direttamente alla segreteria il primo giorno di partecipazione

È riservato agli associati: associarsi è semplice e lo puoi anche fare ora…


PER GLI ASSOCIATI 2021

Se sei un associato in regola 2021 puoi procedere direttamente con l’iscrizione versando la quota di partecipazione con Pay Pal o con Bonifico bancario. Puoi iscrivere contemporaneamente più persone purché siano già associate.

ISCRIVITI ORA CON PAYPAL





ISCRIVITI CON BONIFICO BANCARIO

Visti i tempi tecnici di ricezione dei bonifici è necessario contattare la segreteria per bloccare il posto e verificare l’effettiva disponibilità:  Tel 366 2072156 Elisabetta – info@famigliadellaluce.it


PER I NON ASSOCIATI

Se non sei associato o lo sei stato in passato ora è il momento giusto!

ISCRIVITI E ASSOCIATI ORA CON CARTA DI CREDITO O BONIFICO BANCARIO


Ulteriori info: Tel 366 2072156 Elisabetta – info@famigliadellaluce.it



Ti potrebbe anche interessare:

OBIETTIVO DEL LABORATORIO 1 DI AUTOBIOGRAFIA

Scrivere la propria autobiografia significa percorrere la propria storia di vita facendo memoria dei fatti peculiari del passato per proiettarsi in un futuro ricco di opportunità, nuove prospettive, infinite sfumature.
Impareremo a farlo attraverso le tecniche autobiografiche che verranno prima spiegate e poi immediatamente sperimentate attraverso 8 incontri progressivi densi di pratica.
Questo 1° laboratorio esplora il tempo che va dalla nascita alla pre-adolescenza.
Successivi laboratori, riservati a chi ha partecipato a questo, interesseranno altri momenti della vita.

Con l’autobiografia, attraverso i ricordi del passato possiamo dare significato al presente…


 CHI GUIDA IL LABORATORIO

Anna Romboni laboratorio scrittura autobiograficaSaremo sotto la guida attenta della D.ssa Anna Romboni, esperta di autobiografia formata alla famosa Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari (AR), laureata in scienze religiose e consigliera dell’associazione.


PERCHÈ SCRIVERE DI ME?

laboratorio autobiografia

Con l’autobiografia una nuova direzione al presente

Qual è il senso di scrivere di sé? Le differenze tra un uomo e l’altro sono ridotte sia biologicamente che fisiologicamente, tuttavia ogni vita è unica, irripetibile ma re-interpretabile, e può essere narrata attraverso il proprio personalissimo racconto.

Non è necessario essere degli scrittori, non si tratta di dimostrare la propria abilità letteraria o di usare correttamente congiuntivi e pronomi ma di prenderci cura di noi stessi perché, di attribuire significato ai ricordi e generare riflessività, possiamo esplorare la nostra anima per conoscerci, conoscerci per comprenderci, comprenderci per andare oltre.

Per certi aspetti scrivere di noi è una rinascita, perché ci permette di far capire agli altri il modo in cui vogliamo essere compresi.
Attraverso i ricordi del passato possiamo dare significato al presente, reinterpretare il nostro mondo, comunicare valori e tradizioni, scoprire qualcosa di noi, di quello che siamo stati, di quello che saremo.


DOVE E QUANDO

Il laboratorio di svolgerà ONLINE su piattaforma Meet.

Saranno 8 incontri con cadenza settimanale che toccheranno il tempo che va dalla nascita alla preadolescenza. Per certi aspetti questi incontri possono essere considerati propedeutici al percorso Agape.

Si terranno il giovedì sera dalle 20.25 alle 22.45:

  • 21 Gennaio,
  • 04-18 Febbraio
  • 04-18 Marzo
  • 15-29 Aprile
  • 13 Maggio

Non è possibile inserirsi a percorso già iniziato né partecipare a singole serate. Il corso è a numero chiuso, possono partecipare al massimo 10 persone. Occorre un quaderno, una penna e il desiderio di mettersi in gioco


COSTO

€ 80,00 a persona per gli 8 incontri: comprende insegnamenti, materiale didattico, esercitazioni a casa.

È riservato agli associati: associarsi è molto semplice e lo puoi fare ora…


PER GLI ASSOCIATI 2021

Questa attività è riservata agli associati.

Se sei un associato in regola 2021 puoi procedere direttamente con l’iscrizione versando la quota di partecipazione con Pay Pal o con Bonifico bancario.

Se non vedi il link di iscrizione qui sotto effettua il login nell’area soci

Se eri associato 2020 ma non hai ancora rinnovato la tessera 2021  RINNOVALA ORA QUI


PER I NON ASSOCIATI

Se non sei associato o lo sei stato in passato ora è il momento giusto!

Ulteriori info: Tel 366 2072156 Elisabetta – info@famigliadellaluce.it

Ti potrebbe anche interessare:

OBIETTIVO DEL LABORATORIO 1 DI AUTOBIOGRAFIA

Scrivere la propria autobiografia significa percorrere la propria storia di vita facendo memoria dei fatti peculiari del passato per proiettarsi in un futuro ricco di opportunità, nuove prospettive, infinite sfumature.
Impareremo a farlo attraverso le tecniche autobiografiche che verranno spiegate e poi immediatamente sperimentate attraverso 8 incontri progressivi densi di pratica.
Questo 1° laboratorio esplora il tempo che va dalla nascita alla pre-adolescenza.
Successivi laboratori interesseranno altri momenti della vita.

Con l’autobiografia, attraverso i ricordi del passato possiamo dare significato al presente…


 CHI GUIDA IL LABORATORIO

Anna Romboni laboratorio scrittura autobiograficaSaremo sotto la guida attenta della D.ssa Anna Romboni, esperta di autobiografia formata alla famosa Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari (AR), laureata in scienze religiose e consigliera dell’associazione.


PERCHÈ SCRIVERE DI ME?

laboratorio autobiografia

Con l’autobiografia una nuova direzione al presente

Qual è il senso di scrivere di sé? Le differenze tra un uomo e l’altro sono ridotte sia biologicamente che fisiologicamente, tuttavia ogni vita è unica, irripetibile ma re-interpretabile, e può essere narrata attraverso il proprio personalissimo racconto.

Non è necessario essere degli scrittori, non si tratta di dimostrare la propria abilità letteraria o di usare correttamente congiuntivi e pronomi ma di prenderci cura di noi stessi perché, di attribuire significato ai ricordi e generare riflessività, possiamo esplorare la nostra anima per conoscerci, conoscerci per comprenderci, comprenderci per andare oltre.

Per certi aspetti scrivere di noi è una rinascita, perché ci permette di far capire agli altri il modo in cui vogliamo essere compresi.
Attraverso i ricordi del passato possiamo dare significato al presente, reinterpretare il nostro mondo, comunicare valori e tradizioni, scoprire qualcosa di noi, di quello che siamo stati, di quello che saremo.


DOVE E QUANDO

Il laboratorio di svolgerà ONLINE su piattaforma Meet.

Saranno 8 incontri con cadenza settimanale che toccheranno il tempo che va dalla nascita alla preadolescenza. Per certi aspetti questi incontri possono essere considerati propedeutici al percorso Agape.

Si terranno il giovedì sera dalle 20.25 alle 22.45:

01-15-22-29 ottobre,

5-12-19 novembre

3 dicembre

Non è possibile inserirsi a percorso già iniziato né partecipare a singole serate. Il corso è a numero chiuso, possono partecipare al massimo 10 persone.


INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI

Attività riservata agli associati. Per partecipare occorre iscriversi versando la quota di partecipazione di 80€, procurarsi un quaderno e una penna e tanta voglia di mettersi in gioco.

WhatsApp 366 2072156 Elisabetta – info@famigliadellaluce.it

Ti potrebbe anche interessare: