Tag Archivio per: psicologia cattolica

Sono i nostri cinque sensi, vista, udito, gusto, olfatto e tatto, la nostra interfaccia con il mondo, gli strumenti attraverso i quali facciamo esperienza della realtà, che ci danno informazioni che, opportunamente elaborate dalla mente, ci permettono di trarre conclusioni e prendere decisioni. Ma oltre ai sensi materiali ne esistono anche di spirituali.
La buona gestione dei tuoi sensi c’entra con il tuo benessere fisico, psichico e spirituale!

La preghiera è una modalità diretta per entrare in relazione con il sacro, è il momento in cui una persona “parla a Dio” e contemporaneamente “ascolta Dio”.
La preghiera dovrebbe interessare tutte le dimensioni che caratterizzano l’umano: spirito, anima e corpo. Solo in questo modo si riesce a vivere una preghiera integrale.

È molto difficile parlare con obiettività dei “mali spirituali” perché sull’argomento c’è molta disinformazione e anche tanta superstizione. Una delle grandi difficoltà che vivono le persone affette dai mali spirituali sta proprio nel cercare di fare chiarezza, purtroppo spesso ci si rivolge a persone non sempre affidabili nei loro giudizi. Occorre un accurato discernimento con chi conosce l’argomento, un lavoro impegnativo che richiede competenza e tempo per l’accoglienza e l’ascolto. Purtroppo spesso mancano entrambi. In questo articolo spieghiamo alcune dinamiche che è utile conoscere.

L’empatia è la capacità di mettersi nei panni degli altri, di sintonizzarsi sulle loro emozioni senza però confondersi con esse. Captare il vissuto emotivo delle persone non è un’abilità soprannaturale, è assolutamente normale. Scopriamo quali abilità prevede e perché è un pilastro dell’intelligenza emotiva

Chi è lo psicologo cattolico? È una domanda che nel corso degli ultimi decenni si sono posti molti intellettuali e professionisti della salute mentale, infatti non è sempre facile coniugare l’esercizio della psicologia con la propria fede. Partendo da questa domanda l’Associazione di Psicologia Cattolica, vuole offrire il proprio contributo e tentare qualche risposta.